Carisma

Spiritualitą

    Il Decreto di approvazione delle Costituzioni, emesso dalla Santa Sede, mette in evidenza lo spirito che deve animare ciascuna religiosa della Congregazione: 'sapendo che Dio non ha risparmiato il suo proprio Figlio, ma l'ha sacrificato per tutti noi', le 'Vittime dei Sacri Cuori', secondo l'espressione del loro Fondatore, 'si dedicano all'espiazione e all'apostolato nei limiti che loro convengono, offrendosi, cioè, 'Vittime', a Dio per la Chiesa e per il bene delle anime'.   Monsignor Petagna ha cominciato a superare definitivamente la così detta 'pedagogia del sacrificio' per far spazio alla persona libera che: 'prevenuta da dolcezza sovrumana della divina grazia, favorita dalle attrattive d'irresistibile vocazione celeste, chiamata alla più intima ed amorosa sequela di Gesù Crocifisso, lo seguirà dappertutto e sempre fedelmente pel Calvario, sulla croce, alla morte.'  La Congregazione, così come ha voluto il fondatore dall'inizio, è associata all'Ordine francescano e segue la regola dei Fratelli e delle sorelle del Terzo Ordine Regolare di San Francesco d'Assisi... »»

Vita di preghiera

Per seguire gli ideali proposti è necessaria una intensa vita di preghiera, di unione costante a Dio. L'adorazione di Gesù nel Sacratissimo Sacramento e la partecipazione al Mistero Eucaristico favoriranno la vita di comunione con Cristo e con i fratelli, soprattutto con i più deboli e i più bisognosi: 'Alimento indispensabile di devozione per le Vittime dei Sacri Cuori di Gesù e Maria dovrà essere la preghiera in presenza di Gesù Sacramentato, al quale esse tengonsi unite in spirito e col cuore dappertutto e in tutte le loro occupazioni'. Devono rivolgersi incessantemente, applicatamente, ardentemente attorno alla Vittima d'infinita carità dimorante sempre viva in mezzo a loro ... lo stare innanzi a questi in adorazione ... è ... l'anima che inspira e dà vita a tutte le opere di carità…... »»

Vita consacrata

        La vita consacrata, mediante la professione dei Consigli Evangelici, è la partecipazione alla vita e alla missione di Cristo il cui spirito di donazione deve esssere ciò che anima la vita e le attività delle Suore dei Sacri Cuori. La consacrazione religiosa ha il suo fondamento nella consacrazione battesimale e ne rappresenta una espressione più perfetta.  Con questo atto tutta la vita del consacrato viene offerta al servizio di Dio e della Chiesa. La persona consacrata vuole vivere la vita in Cristo, secondo la teologia di San Paolo: 'Vivo con Lui, sono crocifisso con Lui'. I voti per le Religiose dei Sacri Cuori sono il coronamento e nello stesso tempo la viva espressione della consacrazione. Con l'obbedienza, la povertà e la castità vissute per amore a Cristo Gesù e con la virtù del voto, le Religiose dei Sacri Cuori vogliono relizzare il loro carisma di Vittime. Le suore si tengono unite a Gesù, Vittima Sacrificata, per partecipare alla dolcezza dell'amore che si dona. Attraverso questa unione esse entreranno in quella forma di vita in cui la persona consacrata assume ... »»

Fraternitą

          L'amore per Cristo non può essere separato dall'amore del prossimo, soprattutto di colui con il quale si convive ogni giorno e si condivide l'ideale di vita. La comunità religiosa che è anche comunità di fede riflette e partecipa il mistero della comunione ecclesiale, di cui è segno visibile. Mons. Petagna compara la comunità religiosa alla Famiglia di Nazaret: 'Nella casa di Nazaret, scrive mons. Petagna, non vi era niente affatto che sentisse di predominio di umana volontà: signoreggiava in quella unicamente e sempre da padrona la volontà di Dio. Questo trionfo totale e perfetto della divina volontà deve regnare ancora nella casa delle Vittime, ritraendo sempre copia dai componenti la Santa Famiglia di Nazaret. E questo impero assoluto della volontà di Dio, fa poi anche regnarvi la più bella unione di pace fra loro'. 'Senza alcun paragone poi risulterà prodigiosa assai più quella unione in una comunità religiosa, dove il forte amor di Dio ha preso possesso di tutti i cuori e li ha trasportati tanto soavemente in ben serrata unione fra loro, d... »»

Scopo e apostolato

        "Essendosi Nostro Signore Gesù Cristo fatto uomo, ed immolato sulla croce per la salvezza delle anime, anche le Suore Vittime dei Sacri Cuori dovranno dedicarsi all'espiazione ed all'apostolato nei limiti che loro convengono; offrendosi cioè "Vittime" a Dio per la Chiesa e per le anime, e in special modo poi si dedicheranno all'educazione morale e letteraria della gioventù femminile "la prima che Dio ha voluto loro affidata, forse come la più utile in questi tempi ... non è però la sola a cui tende lo scopo dell'Istituto" "La denominazione "Religiose dei Sacri Cuori di Gesù e Maria indica che i membri della Congregazione devono avere quale oggetto principale del proprio amore l'adorabile Cuore di Gesù e il Cuore Immacolato di Maria". Secondo le indicazioni del fondatore le Religiose dei Sacri Cuori si impegnano nell'imitazione di Gesù Cristo Vittima d'Amore Immolato per gli uomini e alla disponibilità nel servizio per le esigenze della Chiesa e della società. Questa imitazione fedele è concretizzata soprattutto nell... »»